Art

Nata a Firenze nel 1988, è cresciuta nutrendo l’anima di arte, disegno, illustrazione, emozioni e cose belle. Dopo essersi diplomata in arti pittoriche al liceo artistico Leo Battista Alberti, ha conseguito la laurea in Disegno industriale presso l’Università di Firenze dove ha appreso l’approccio comunicativo, la progettazione, il senso critico e nello specifico quelle che sono le competenze del visual design. Dal 2010 lavora come grafico pubblicitario in aziende e studi. Tutt’oggi riveste questo ruolo presso un’agenzia di marketing e comunicazione a Firenze. Accompagnata da sempre da una grande passione sia per il disegno grafico che per la pittura, combina i due mondi in visioni in bilico tra il reale e l’immaginario. Ha ricevuto vari riconoscimenti sia in ambito grafico che pittorico, recentemente ha partecipato ad alcune esposizioni.

Due mie opere sono esposte alla mostra collettiva di arte contemporanea “Ad alcuni la notte”organizzata dalla Galleria Itinerante in esposizione dal 21 Febbraio al 17 Maggio 2020 presso Foodstock Vini & Vinili ad Arezzo.

Mostra collettiva di illustratori  INK ASTRI – Luglio 2019 – Associazione Pepita Ramone a Genova.

Scopri l’opera e leggi l’articolo.

Abstract Art. 

Quel caos calmo che ho necessità di imprimersi su tela. 

PASSEGGIATA NOTTURNA, 2019, tecnica mista, acrilico su legno e collage, 60×60 cm.

Una passeggiata onirica in una notte stellata. I piccoli punti di luce, come i sassolini bianchi di Hansel e Gretel, indicano il cammino.

PESCANDO NELL’INCONSCIO, 2019, tecnica mista, acrilico su cartoncino e collage carta e filo di cotone, 50×70 cm.

Una ricerca onirica nell’inconscio più profondo. L’individuo getta un esca luminosa; la più luminosa che esista, una stella per far luce nella propria interiorità.

SCIOGLIERSI DENTRO, 2019, gesso e acrilico su tela, 70×100 cm.

GEOMETRIE, 2018, acrilico su tela, 50×70 cm.

La composizione è pura geometria di elementi che si sovrappongono. I colori intersecandosi si alterano, come se fossero leggerissime veline colorate sovrapposte l’una sull’altra.

UNIVERSO INTERIORE, 2018, acrilico e grafite su legno, 60×60 cm.

La composizione nasce da elementi che si intersecano, costruendo mondi e visioni. Ogni forma ha delle caratteristiche proprie che nell’incontro e nello scambio con un’altra forma, mutano. La grafite è usata per arricchire con piccoli dettagli.

Volti e femminilità.

Femminili pensierosi ed introversi le cui emozioni si manifestano negli occhi.